20 Apr 2017

Tra i misteri di Dio e i misteri degli uomini: in parole, opere e…omissioni.

Pubblicato alle 21:57 under Argomenti vari

In prossimità della Santa Pasqua, un noto settimanale a tiratura nazionale, PANORAMA, in edicola il 13 aprile scorso, ha pubblicato (sarà stato un suggerimento dello…Spirito Santo?), un articolo del quale riportiamo il titolo: Il Vaticano sbugiarda il vescovo Mogavero. Secco no della Santa sede alle accuse del presule contro l’ex responsabile della diocesi di Trapani, Francesco Miccichè”.

La notizia, sulla stampa locale (Messina e altri quotidiani a tiratura regionale) sembra non essere degna neanche di un trafiletto come se S.E. Miccichè, per la realtà religiosa e sociale della nostra diocesi (Messina, Lipari e S. Lucia del Mela) sia stato, e sia, un semplice sconosciuto.

La commissione d’inchiesta istituita nel 2015 da Papa Francesco, cito dal testo dell’articolo a firma di Orazio La Rocca, “ha chiuso i lavori con una clamorosa bocciatura del Visitatore” (leggasi mons. Mogavero, nominato in tale veste da Benedetto XVI per indagare su Miccichè per presunti casi di appropriazione indebita) “e una <<assoluzione>> a favore di Miccichè del quale è stato chiesto al Papa <<un risarcimento d’onore>>“.

Certo, in cosa debba consistere, nel caso specifico, questa sottile forma di riabilitazione nei confronti degli uomini di un “uomo di Dio”, ci viene difficile comprenderlo.

Soffrire è mistero / lo vivo con Cristo / ed è luce“, scriveva mons. Miccichè in Frecce di luce, un suo libro di poesie apparso nel 2006.

Declina l’amore, pubblicato da Libreria Editrice Vaticana lo scorso marzo e presentato il 7 aprile a Roma presso il Salone dell’Osservatorio Romano, è l’ultimo lavoro di impegno pastorale nel quale mons. Miccichè affronta il tema dell’amore inteso come donazione agli altri.

No responses yet




I commenti sono chiusi.